Gli italiani impegnati a Wimbledon

Gli italiani impegnati a Wimbledon

Ha preso il via oggi il tabellone principale di Wimbledon, il terzo slam della stagione tennistica dopo l’Australian Open e il Roland Garros. Sull’erba dell’All England Lawn Tennis and Croquet Club si sfideranno i migliori atleti del circuito maschile e femminile, con Novak Djokovic che proverà a difendere il titolo, dopo essere stato protagonista delle recenti dichiarazioni della sua probabile assenza agli US Open per la vicenda vaccinale.

Partendo dai maschi, nei 64esimi di finale già in corso nella giornata odierna, gli italiani in gara sono Jannik Sinner che alle 17.35 se la dovrà vedere con lo svizzero Wawrinka, dieci minuti dopo l’inizio della partita tra Fabio Fognini e l’olandese Greikspoor, mentre Andrea Vavassori è già sta eliminato con il risultato di 3 set a zero subito dallo statunitense Tiafoe.

Il primo turno dei Championships si concluderà domani, martedì 28 giugno, e vedrà l’esordio di altri tre azzurri, vale a dire Lorenzo Sonego contro lo statunitense Kudla, il cui connazionale Fritz affronterà Lorenzo Musetti. Grande attesa per Matteo Berrettini, reduce dal doppio successo a Stoccarda e al Queen’s, che giocherà contro il cileno Cristian Garin, in un match alla portata del tennista romano, che a Wimbledon parte come testa di serie numero 8 e che cercherà di bissare la finale dello scorso anno persa contro Djokovic.

Per quanto riguarda invece le partite del femminile, oggi il derby tra Martina Trevisan ed Elisabetta Cocciaretto, previsto per le 17.10, mentre Lucia Bronzetti sfiderà la tennista a stelle e strisce Li. Domani, Camila Giorgi, recentemente eliminata in semifinale del WTA 500 di Eastbourne, affronterà la polacca Frech alle 12, Jasmine Paolini proverà a passare il turno contro la temibile tennista ceca Kvitova alla stessa ora.

I favoriti per la vittoria finale sono ovviamente i soliti noti, ovvero Djokovic e Nadal per il tabellone maschile, la Swiatek e la Kontaveit per il femminile.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *