Djokovic potrebbe non partecipare agli US Open

Djokovic potrebbe non partecipare agli US Open

Quando i suoi problemi sembravano ormai far parte del passato, per Novak Djokovic potrebbe arrivare entro breve l’ennesima tegola della stagione 2022 iniziata da sei mesi. Il fenomeno serbo, dopo aver dovuto dire addio agli Australian Open per la ben nota vicenda legata alla suo stato vaccinale, potrebbe dover dire addio anche all’ultimo slam stagionale degli US Open sui campi in cemento di Flushing Meadows.

L’ormai ex numero uno del ranking mondiale, scivolato in terza posizione dietro al russo Daniil Medvedev e il tedesco Alexander Zverev, secondo quanto riferito dagli organi di stampa statunitense, non potrebbe partecipare al torneo di New York, non essendo in possesso del certificato vaccinale, essenziale per poter fare ingresso sul suolo a stelle e strisce, come accade anche per i semplici turisti, almeno secondo la normativa vigente.

Qualora non venisse cambiata la legge e la USTA, la federazione tennistica degli Stati Uniti, non concedesse una deroga, Djokovic non potrebbe entrare in tabellone agli US Open, torneo che lo scorso anno lo vide sfiorare il Grande Slam salvo poi perdere in finale contro Medvedev. Una circostanza che replicherebbe quanto già accaduto in occasione dell’ATP di Indian Wells e quello di Miami dello scorso marzo.

Grandi polemiche ha destato questa ipotesi, in primis da parte di Tennys Sandgren, tennista americano che ha voluto dimostrare solidarietà nei confronti del serbo. Sandgren, infatti, pur non essendo anche lui vaccinato potrà partecipare allo Slam essendo cittadino americano, definendo l’eventuale decisione di estromettere Djokovic “ridicola”.

Nel frattempo Nole si sta preparando per l’esordio sull’erba di Wimbledon, terzo slam di stagione che lo ha visto trionfare nelle ultime tre edizioni. Il Championship, però, non darà punti ATP e il tennista incredibilmente è destinato a scivolare in settima posizione nel ranking mondiale, avendo disputato poche partite e raccolto di conseguenza pochi punti.

Si attendono novità.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *