Pogba è un caso vero: ora è sotto protezione della polizia italiana

Pogba è un caso vero: ora è sotto protezione della polizia italiana

Paul Pogba è sotto protezione della polizia a Torino nel mezzo di un’indagine in corso su un presunto tentativo di estorsione nei suoi confronti, secondo quanto riferito in Francia.

Cinque uomini sono stati accusati in relazione al caso, tra cui il fratello maggiore di Pogba, Mathias, con il gruppo criminale che avrebbe chiesto fino a 11,3 milioni di sterline (13 milioni di euro) dal centrocampista della Juventus.

Secondo Le Parisien , attorno all’ex stella della Premier League è stata collocata una considerevole presenza di polizia e dovrebbe rimanere al suo posto per il prossimo futuro.

La situazione scioccante ha attirato l’attenzione diffusa per la prima volta quando Mathias ha minacciato di rivelare informazioni private su suo fratello e compagno di squadra francese Kylian Mbappe in un post sui social media il mese scorso.

In risposta, è stata rilasciata una dichiarazione a nome dell’ex star del Manchester United , sua madre Yeo Moriba, e del suo avvocato Rafaela Pimenta, in cui si legge: “Le recenti dichiarazioni di Mathias Pogba sui social media purtroppo non sono una sorpresa. Si aggiungono alle minacce e tentativi di estorsione organizzati dal gruppo contro Paul Pogba.”

Pogba ha detto alla polizia di essere stato tenuto sotto tiro dalla banda – che include non solo suo fratello, ma anche i suoi amici d’infanzia – che gli hanno chiesto milioni per anni di “servizi di protezione” non pagati.

Quattro membri del gruppo sono stati presi in custodia dalla polizia la scorsa settimana, dove sono stati interrogati da investigatori francesi, con Mathias che si sarebbe consegnato.

Dal lato sportivo, Pogba è attualmente fuori gioco dopo aver subito un intervento chirurgico al ginocchio, anche se spera di tornare in forma in tempo per la Coppa del Mondo di novembre.

LEGGI ANCHE:

Il fratello di Paul Pogba minaccia di rivelare informazioni “esplosive” su di lui e Mbappé

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *