Cristiano Ronaldo è “l’uomo più arrogante con cui abbia mai parlato”

Cristiano Ronaldo è “l’uomo più arrogante con cui abbia mai parlato”

La madre del ragazzo autistico di 14 anni il cui telefono è stato fracassato da CR7 ha intenzione di portare in tribunale la star portoghese

Alcuni mesi fa, Cristiano Ronaldo è uscito dal campo infuriato dopo aver perso 1-0 contro l’Everton. Tanto che avrebbe fracassato il cellulare di un fan mentre stava per entrare nel tunnel degli spogliatoi battendo le mani . Dopo quanto accaduto, il giocatore portoghese si è scusato pubblicamente e ha persino invitato il follower, un ragazzo di 14 anni affetto da autismo, a guardare una partita all’Old Trafford , proposta che Sarah Kelly, la madre del tifoso, ha rifiutato . Da lì sarebbe iniziata una guerra tra la donna e il cinque volte Pallone d’Oro.

Secondo il ‘Mirror’, la donna ha raccontato come il giorno dopo l’incidente, un uomo di nome Sergio, che sosteneva di essere l’assistente personale di Ronaldo, l’ha chiamata con un’offerta per incontrare il giocatore allo United. Ha rifiutato, ma afferma che le è stato detto: “Sai chi è Ronaldo?” Sarah ha detto che lo stesso uomo ha richiamato due giorni dopo dicendo che Cristiano Ronaldo le avrebbe voluto parlarle di persona.

L’attaccante ha chiamato, ma Sarah lo ha descritto come “l’uomo più arrogante con cui abbia mai parlato” , tra le altre cose. “Mi ha chiesto se mi sarebbe piaciuto venire a conoscere la sua famiglia. Ha detto: ‘Non sono un cattivo padre ‘. Ho detto: ‘Non ho mai detto che sei un cattivo padre’. Ha detto: ‘Ho avuto un terribile educazione, ho perso mio padre, e allora gli ho detto: ‘ Tutti hanno una storia truste Ronaldo, ho perso mio padre da giovane, ho avuto il cancro’, racconta la donna.

“Continuava a chiamarmi Jack e non sapeva nemmeno il mio nome e io gli ho detto: ‘Mi chiamo Sarah’ e lui ha detto: ‘Oh, Sarah, mi dispiace.’ “Non si è mai riferito a Jacob per nome . o, era sempre ‘il ragazzo.’ . “So che il bambino ha problemi”, ha detto Cristiano, secondo la donna. Gli ho detto: ‘Lui non ha problemi, ha una disabilità, sei tu quello con il problema . ‘ “Ha detto ‘Mi dispiace’, ma poi ha aggiunto: ‘Non ho fatto niente di male’. Ha detto di non aver ‘calciato, ucciso o colpito nessuno’ , e la donna ha continuato.

“Quindi picchiare la mano di mio figlio e fargli male non fa male a nessuno?”, ha risposto al calciatore. “Mi ha chiesto cosa volevo da lui e ho detto: ‘Non voglio niente da te, la polizia se ne sta occupando’”, ha continuato. La donna, infine, ha affermato che Cristiano “l’ha fatta franca” e intende intraprendere un’azione legale contro il calciatore e il club. “Voglio vedere giustizia perché non ce n’è stata. Voglio che sia ritenuto responsabile per quello che ha fatto . L’unico modo per ottenere giustizia è continuare a combattere”, ha detto.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *