Come la UEFA vuole cambiare la Champions League

Come la UEFA vuole cambiare la Champions League

Il calcio, ormai da molto tempo, non segue più le regole sportive ma è orientato solo ad aumentare i ricavi e i guadagni dalle sue competizioni. Dopo l’introduzione della Conference League, nella quale è impegnata la Roma come unica italiana in tabellone, il massimo organo calcistico europeo ha depositato una bozza concernente la nuova struttura della Champions League per il triennio che va dal 2024 al 2027 compreso.

Secondo quanto riferito dagli organi di stampa, a partire dall’edizione 2024 si passerà dalle attuale 32 squadre a 36 team che saranno inserite non più nei classici gironi da 4, ma in un maxi gruppo da 36 o due da 18. Una sorta di mini campionato all’interno del quale i club si affronteranno seguendo il sistema svizzero, vale a dire che i turni saranno predefiniti e vedranno sfide tra compagini che hanno un punteggio simile, come accade negli scacchi.

Le prime otto classificate passeranno direttamente alla fase ad eliminazione diretta, mentre quelle comprese tra la nona e la venticinquesima posizione dovranno disputare i playoff dai quali emergeranno ulteriori otto squadre per completare il tabellone degli ottavi di finale. In questo modo le partite complessive della Champions League 2024 vedranno un aumento considerevole, dalle 125 attuali alle 225.

La nuova struttura permetterà un solido aumento dei ricavi. Oggi la Champions genera infatti circa3.9 miliardi e l’obiettivo è arrivare a 5 miliardi.Anche i club vedranno nuovi flussi di denaro arrivare dalla Coppa: attualmente le partecipanti si spartiscono un bottino pari a 2,9 miliardi, nel 2024 si parla di circa 3,8 miliardi. In questo contesto, a beneficiarne saranno, come sempre, i top club che, partendo già da una base molto florida, vedranno aumentare il divario con le “piccole” nei campionati nazionali che, inevitabilmente, perderanno competitività.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *